Data storage

Compellent zNAS punta allo storage unificato

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Una soluzione storage unificata permette l’integrazione tra SAN e NAS per la gestione dei dati

Compellent zNAS è una soluzione di storage che consolida file e blocchi di dati in un’unica piattaforma intelligente basata sul file system ZFS. Grazie all’architettura Fluid Data , zNAS può gestire e spostare in automatico i dati attivamente all’interno di uno storage virtuale in funzione delle esigenze di accesso alle informazioni .

Sviluppato in casa Sun Microsystems il file system a 128 bit ZFS (Zettabyte File System) è in questo momento un software open source che molti sviluppatori utilizzano per la sua capacictà di maneggiare dati non strutturati di ogni tipo come un unico pool virtualizzato di storage.
Con disponibilità entro la fine del prossimo giugno,zNAS , fornito sotto forma di appliance basata su Xeon con opzione Fiber Channel a 8Gps, , permette da un’unica interfaccia di gestire diverse versioni di Unix , Windows e Linux. L’obiettivo è di aumentare l’utilizzo dello storage aziendale attraverso un tiering automatico dei dati tenendo in considerazione anche le attività di recovey e replica dei dati , strutturati e non.

Per la parte di provisioning e recovery dei server virtuali sono supportati gli ambienti Vmware, Microsoft, Citrix e Oracle.