Data storage

Anche Dell investe nel futuro di Amd

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

La linea di server PowerEdge di Dell si aggiorna integrando i nuovi chip Barcelona di Amd

Amd può vantare un altro Oem al seguito dell’offerta Opteron: Dell, infatti, ha integrato nella serie PowerEdge Sc1435 il quadriprocessore noto anche col nome in codice Barcelona, offrendo i nuovi server a un prezzo tra i 249 e I 699 dollari. Sul sito Dell sono inclusi diversi altri server che montano questo processore e, anche se non ci sono dettagli sui costi, viene precisato che la proposta comprende anche modelli rack e tower.

Barcelona offre una velocità dai 2.0 GHz ai 2.3GHz: ogni chip garantisce 512Kb di cache di livello 2 per ogni core, mentre tutti i processori assicurano 2Mb di cache di livello 3. La versione 1U two-socket del modello Sc1435 supporta fino a 32Gb di memoria e fino a 2Tb di storage con due hard disk Sata.

A differenza di Hp, che aveva annunciato di aver integrato Opetorn già a marzo, la società texana ha preferito che Amd ufficializzasse la sua presentazione. In ogni caso, per Amd il fatto che due big vendor abbiano puntato su Barcelone, così come Sun Microsystems e Ibm, è un fatto importante, perché porta positività in un momento finanziario non molto brillante. Amd, infatti, all’inizio del mese aveva rivelato nel primo quadrimestre un calo del 15% del fatturato e l’intenzione fare tagli del personale nell’ordine del 10%.