Data storage

NetApp con StorageGrid oltre la virtualizzazione dello storage

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Si chiama storage “per oggetti” la novità introdotta da NetApp con StorageGrid dopo l’acquisizione di Bycast. In attesa di una sua probabile integrazione nel sistema operativo Ontap

Dopo aver acquisito Bycast il mese scorso  , NetApp ne porta  sul  mercato il prodotto principale , Storage Grid, mantenendogli il nome . In attesa di una sua probabile integrazione  nel sistema operativo Ontap ,  StorageGrid viene offerto come  offerta complementare  sugli array FAS. Tramite  StorageGrid  NetApp fornisce ad aziende e  provider una  soluzione progettata per consentire   la gestione di grandi repository di immagini, video e documenti  su scala di Petabyte.  I clienti di StorageGrid nel mondo sono valutati  in 250  e  operano nell’healthcare,i media digitali e i servizi cloud. Bycast, sostengono gli esperti ,  ha altri due  clienti Oem ,  HP e IBM. Ma quest’ultima ha un accordo  di rivendita per gli  array  Netapp della serie N.

NetApp nel mercato dello  storage unificato offre così oltre alle soluzioni tradizionali anche storage “a oggetti”. Si  tratta di un nuovo ed emergente approccio per l’archiviazione e l’accesso ai dati non strutturati, che facilita la loro conservazione su larga scala e allo stesso tempo migliora la capacità di ricercarli e localizzarli a livello globale.
“StorageGrid è certamente un prodotto strategico per NetApp, in quanto costituisce un  importante accesso allo storage management scalabile, basato sugli oggetti e sulle policy – afferma Terri McClure, senior analyst di ESG. “E’ una soluzione complementare al portfolio NetApp esistente, in quanto si pone come un’applicazione al di sopra dei sistemi storage per virtualizzare l’ambiente storage”.