Business intelligenceCloudData storageEnterprise

Zoffoli (Microsoft): Ecco le richieste dei clienti

Direttore responsabile di Silicon, ITespresso, ChannelBiz e Ubergizmo dalla nascita, ama analizzare le dinamiche del mercato IT e le strategie dei vendor. Scrive da più di vent'anni di tecnologie, acquisizioni, hardware e software. Modera convegni e seminari. In passato ha diretto Techweekeurope, Gizmodo, Vnunet, PC Magazine e PC Dealer, iniziando il percorso professionale a Computerworld Italia dopo la laurea.

Appena nominato Customer Marketing Manager di Microsoft Italia, Giovanni Zoffoli ribadisce l’impegno di Microsoft verso il cloud. Ma non solo

Efficienza, affidabilità e risparmio. Anche i clienti Microsoft fanno richieste e  ben dettagliate, senza nascondere la necessità di fare cost saving delle proprie infrastrutture.  
I nostri clienti ci hanno chiesto di diminuire i costi e di aumentare la flessibilità” esordisce in questo modo Giovanni Zoffoli,  Customer Marketing Manager di Microsoft Italia, incontrato a Milano in occasione della presentazione della Cio Survey 2010, per sottolineare l’atteggiamento che ha caratterizzato i clienti in questi anni difficili di crisi economica.  “Noi eroghiamo servizi 24 ore al giorno, 7 giorni la settimana, 365 giorni l’anno. Tra i nostri clienti abbiamo ad esempio Cola Cola che accentra presso la casa madre l’IT ma che gestisce le filiali a livello mondiale appoggiandosi a data center Microsoft. Gestire in modo efficiente questi servizi implica lavorare in ambito cloud“.

Giovanni Zoffoli,  Customer Marketing Manager di Microsoft Italia
Giovanni Zoffoli, Customer Marketing Manager di Microsoft Italia

Ma questa non è l’unica richiesta alla quale Microsoft deve rispondere: “I nostri clienti ci chiedono di portare in azienda gli strumenti del mondo consumer (il fenomeno della consumerization dell’It) che tipicamente utilizzano in mobilità o nei social networking. Stiamo così lavorando per rilasciare tecnologie assodate nel mondo consumer che aumentino  la produttività e rendano i processi più veloci in azienda“.

Terza richiesta: “I nostri clienti hanno la necessità di avere sempre disponibili informazioni sui dati. Il peso della business intelligence non riguarda più alcune figure dell’azienda, ma coinvolge tutti i livelli aziendali, per questo componenti di BI sono necessarie in ogni tipologia di prodotto“.

Quarta richiesta: “I nostri clienti chiedono di abbassare i costi di infrastruttura IT, che significa fare le stesse cose con meno risorse“. E qui entra in gioco il cloud.

Richieste incalzanti e  saranno gli stessi clienti a giudicare nel tempo la veridicità delle risposte. Efficienza, affidabilità e risparmio dopo tutto sono gli aspetti di un’offerta che determinano da parte dei clienti la scelta o meno di un fornitore. Su questi si giocano le decisioni di rinnovare o di sciogliere i contratti.