CloudServer

Molte novità per il mondo OpenPower

Giornalista e collaboratore di TechWeekEurope, si occupa professionalmente di IT e nuove tecnologie da oltre vent'anni e ha collaborato con le principali testate italiane di settore

Follow on: Linkedin

Dalla collaborazione IBM-Nvidia nasce una architettura di connessione CPU-GPU, mentre si annunciano una decina di nuovi server OpenPower

Parecchie novità in casa OpenPower: il consorzio delle aziende che operano per lo sviluppo della piattaforma Power si è riunito per il suo secondo OpenPower Summit e molti sei suoi membri hanno annunciato qualcosa di nuovo. Per IBM l’evento ha portato una cinquantina di innovazioni hardware e software e questo dimostra l’importanza che la progettazione di sistemi “open” può avere nel soddisfare le necessità degli odierni datacenter: “con più flessibilità, più velocità e costi minori“, secondo Calista Redmond, Presidente della OpenPower Foundation.

L’annuncio principale è legato a una collaborazione tra IBM, Nvidia e Wistron. Le tre aziende dovrebbero presentare entro la fine dell’anno una nuova generazione di server OpenPower per l’High Performance Computing: saranno basati su processori Power8 collegati direttamente agli acceleratori Nvidia Tesla P100 con architettura Pascal attraverso una nuova tecnologia di connessione denominata NVLink.

Il principio di funzionamento di NVLink
Il principio di funzionamento di NVLink

Si tratta di una connessione a 40 GB/sec che vuole superare i limiti delle tradizionali connessioni PCIe a 16 GB/sec. Questa innovazione “ha il potenziale di abilitare un’intera nuova gamma di applicazioni“, ha spiegato Sumit Gupta, Vice President High Performance Computing (HPC) Business Line Executive and OpenPower Operations.

IBM e Nvidia porteranno i risultati della collaborazione su NVLink anche agli altri partner del consorzio OpenPower attraverso degli “acceleration lab” in cui gli sviluppatori potranno capire come adattare le proprie applicazioni alle piattaforme basate sulla combinazione Power8-NVLink-Pascal.

Uno dei primi esemplari di Barreleye, il server Power8 progettato da Rackspace
Uno dei primi esemplari di Barreleye, il server Power8 progettato da Rackspace

Sono inoltre stati annunciati una decina di nuovi server OpenPower. In particolare, nella gamma IBM LC entreranno due nuovi sistemi sviluppati da Supermicro sulla base della sua architettura Ultra: si tratta di due server a doppio socket progettati per il cloud e le applicazioni cognitive. Parallelamente Rackspace e Google hanno annunciato di stare progettando insieme un nuovo server basato sul processore IBM Power9, che dovrebbe debuttare ufficialmente l’anno prossimo.

Sempre Rackspace ha annunciato che ha iniziato a impiegare “dal vivo” Barreleye, il server per rack che sta realizzando, basato sul processore Power 8 in versione Turismo e per ora testato solo nei laboratori.