Business intelligenceCloudComputerData storageServerStampantiVirtualizzazioneWorkspace

Dell World 2015: una raffica di annunci ad ampio spettro

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Server, storage, PC, applicazioni analitiche, thin client: i primi annunci del Dell World 2015 spaziano su vari ambiti di interesse per le imprese di ogni dimensione

All’evento Dell World che si sta tenendo ad Austin stanno debuttando varie soluzioni della società. Le novità spaziano da nuove linee di PC aziendali alle soluzioni analitiche in cloud, dalle stampanti ai server per datacenter. Ecco in sintesi alcuni degli annunci più significativi.

I primi server Dell DSS – Qualche mese fa Dell aveva annunciato la creazione della divisione Datacenter Scalable Solutions (DSS), ora ha presentato i primi server hyperscale che ne fanno parte. Il modello top è il Dell DSS 7000, uno storage server 4U con 90 dischi da 3,5 pollici e due nodi server a doppio socket: arriva sino a 720 TB di dati per chassis. Più contenuti, per dimensioni e potenza, gli altri modelli DSS 1500, DSS 1510 e DSS 2500.

I nuovi server Dell DSS 1500, 1510 e 2500
I nuovi server Dell DSS 1500, 1510 e 2500

Soluzioni di storage flash – Il prodotto di punta nella linea Dell per lo storage flash ora è la combinazione di tre nuovi elementi: lo storage array controller Dell Storage SC9000, alcuni moduli di storage SAS e il software di gestione Storage Center 6.7. Questa soluzione offre secondo Dell un costo per gigabyte particolarmente basso, con prestazioni molto superiori alla generazione precedente, e il controller può gestire configurazioni all-flash e ibride.

Nuove appliance XC – Nel campo delle appliance hyperconverged Dell ha presentato alcuni nuovi modelli della linea XC. XC6320 è quella a maggiore densità e integra quattro nodi di elaborazione capaci di gestire 44 TB di storage in un rack 2U. Nella famiglia debuttano anche le due appliance all-flash Dell XC630-10F e XC6320-6F.

Un doppio storage controller SC900
Un doppio storage controller SC9000

Il rinnovo della gamma di PC OptiPlex – Giudicato da Dell come il più importante refresh della linea degli ultimi cinque anni, comprende cinque nuovi modelli di PC per l’utilizzo in ufficio. Tre sono desktop – in ordine di potenza decrescente i modelli siglati OptiPlex 7040, 5040 e 3040 – e due sono all-in-one: gli OptiPlex 24 7440 (display da 23,8 pollici Full HD e opzionalmente 4K) e OptiPlex 22 3240 (display da 21,5 pollici Full HD). I nuovi OptiPlex hanno case più piccoli, adottano processori Intel Core vPro di sesta generazione e le loro varie opzioni di configurazione permettono di avere sistemi più versatili rispetto alla serie precedente.

Un nuovo thin client per ambienti VMware – Il Wyse 5050 AIO Zero Client non ha il solito aspetto minimale dei thin client: è un quasi-all-in-one (il thin client è montato sul retro del display) con schermo da 23,6 pollici Full HD che può gestire anche la grafica 3D e le applicazioni di CAD ed editing video.

L'all-in-one OptiPlex 24 7440
L’all-in-one OptiPlex 24 7440

Stampanti da cloud – Le nuove stampanti della serie H e S comprendono il Dell Document Hub, che permette loro di accedere a più servizi di cloud storage (Dropbox, Box, Google Drive, Salesforce o Evernote) per recuperare direttamente i documenti da stampare. In questo modo l’operazione di stampa vera e propria può essere avviata da qualsiasi dispositivo compatibile: un PC collegato in locale, uno in remoto o uno smartphone/tablet. Le novità riguardano tre modelli home/office/PMI (H625cdw, H825cdw e H815dw) e due per aziende di maggiori dimensioni (S2825cdn e S2815dn).

Dell Statistica 13 – Si tratta della nuova versione della piattaforma analytics di Dell: acquista in particolare una nuova interfaccia, funzioni più evolute per suggerire i modelli statistici più indicati per i dati in analisi e funzioni di Native Distributed Analytics che permettono di eseguire analisi direttamente sul database di origine, senza replicare i dati su altri sistemi. Per ora questa funzione riguarda solo i database Microsoft SQL Server.

La dashboard di Statistica 13
La dashboard di Statistica 13

Nuovi servizi di Analytics-as-a-Service – Dell ha lanciato alcuni servizi di analisi dei dati in cloud destinati a vari mercati verticali. Fraud, Waste and Abuse Management è utile per le realtà del settore sanitario che vogliono identificare l’erogazione di servizi diagnostici non necessari, fatturazioni scorrette e vere e proprie frodi. Denial Likelihood Scoring and Predictive Analytics serve a identificare preventivamente le richieste di indennizzo che sarebbero molto probabilmente rifiutate, per evitare di dedicare troppo tempo alla loro analisi manuale. I Churn Management/Customer Retention Services combinano i dati sui clienti già presenti in azienda con quelli provenienti dai social network, per identificare i clienti che stanno per cambiare fornitore.