CloudDatacenterServer

Cereda (IBM), i servizi accompagnano il lancio di IBM Z

Direttore responsabile di Silicon, ITespresso, ChannelBiz e Ubergizmo dalla nascita, ama analizzare le dinamiche del mercato IT e le strategie dei vendor. Scrive da più di vent'anni di tecnologie, acquisizioni, hardware e software. Modera convegni e seminari. In passato ha diretto Techweekeurope, Gizmodo, Vnunet, PC Magazine e PC Dealer, iniziando il percorso professionale a Computerworld Italia dopo la laurea.

Enrico Cereda, amministratore delegato di IBM Italia, commenta il lancio della nuova famiglia di mainframe IBM Z, arrivata alla quattrodicesima release dopo 53 anni di storia. Resistente e tenace come un maratoneta

Sono 53 gli anni del mainframe, costantemente rinnovato nei decenni, che si evolve ogni volta facendo tesoro del passato per indirizzare le richieste future. Un percorso che vede porre oggi l’accento sulla tematica della sicurezza dei dati (con l’adozione della crittografia pervasiva) per creare fiducia nelle transazioni quotidiane che riguardano tutti i contesti in cui viviamo e gli scenari futuri legati a IoT, predictive analytics e big data”.

Enrico Cereda, amministratore delegato e presidente di IBM Italia
Enrico Cereda, amministratore delegato e presidente di IBM Italia

E’ Enrico Cereda, amministratore delegato e presidente di IBM Italia, a commentare l’annuncio della nuova famiglia di IBM Z, il mainframe che oggi è arrivato alla quattordicesima release (14z) e che ha saputo attraversare ere, aprirsi a Linux, integrare la sicurezza, gestire analytics in real time fino alla advanced analytics (con la Data Gravity che fa sì che i dati vengano analizzati dove generati), il machine learning (integrato nei nuovi z14) e il blockchain (cuore dei sei nuovi data center Ibm Cloud Blockchain e dell’accordo con 7 banche mondiali).

Un mainframe (di cui abbiamo parlato nel giorno del lancio mondiale), che si è evoluto non solo dal punto di vista tecnologico ma anche per quanto riguarda i servizi e  che oggi, rispetto al passato, gestisce workload di tipo crittografico. “Il mainframe ha da sempre individuato esigenze di business nuove e manda avanti l’economia moderna essendo il cuore  del mondo bancario, dell’ecommerce, delle prenotazioni sul web e nel tempo si è migliorato con nuovi tool per essere al top della competizione”  precisa Marco Utili, director systems hardware di IBM. Si è migliorato nel tempo, come fosse un maratoneta, il cui allenamento costante determina la prestazione e la riuscita della gara.

Marco Utili, Director Systems Hardware di IBM
Marco Utili, Director Systems Hardware di IBM

Accanto alle componenti tecniche dello z14 (sicurezza, analytics, blockchain e apertura a nuovi ambienti di sviluppo) Cereda rimarca  altri tre aspetti legati alle modalità di deployment: la componenti di pricing /performance è stata resa più efficiente, il modello di sviluppo a container facilita progetti in modalità devops, infine, il concetto di prezzo per transazione permette all’utente di pagare il servizio solo per il numero di transazioni effettuate. Tecnologia e servizi viaggiano a braccetto.