CloudComponentiDatacenterServerWorkspace

AMD Epyc 7000, un motore dedicato ai data center

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

AMD Epyc è la famiglia di processori proposta per i carichi di lavoro critici nei data center e al servizio dei cloud service provider. La prima declinazione dei prodotti AMD Epyc serie 7000

Con il lancio dei nuovi processori della serie AMD Epyc 7000, in Texas, AMD rompe il lungo silenzio sull’evoluzione della famiglia Opteron che aveva fatto la sua parte in ambito server per anni, salvo poi non riproporre poi evoluzioni di sorta, da circa quattro anni. AMD Epyc 7000 arriva per rappresentare un’alternativa al dominio Intel, con un ecosistema di partner che hanno il calibro di HPE, Dell, Lenovo, Gigabyte, Supermicro, Vmware, Xilinx, Mellanox e la lista non si concluderebbe qui.

Il design AMD Epyc prevede fino a 32 core Zen, è pensato per carichi di lavoro mission critical, in cloud, di classe enterprise. Il sistema registra performance record sui sistemi single-socket e innalza sensibilmente quelle dei prodotti dual-socket Dell proporrà i nuovi PowerEdge anche con Epyc, ma in ogni comparto – virtualizzazione, cloud – è folto l’elenco di chi guarda con interesse alla proposta AMD o l’ha già inserita a listino e si è candidato come fornitore per distribuire AMD Epyc. 

AMD Epyc
AMD Epyc

AMD Epyc è già stato conosciuto nella sua architettura con il nome in codice Naples, le caratteristiche sono allineate ai processori Ryzen, e intanto l’architettura Zen – in gran parte condivisa anche per queste soluzioni data center –  è già in mainstream proprio sulle soluzioni AMD (desktop e laptop). Parliamo quindi di un sistema pensato per server a doppio socket, quindi per sistemi che così possono raggiungere i 4 TB di memoria. 

Epyc si presenta con un pedigree che punta a valorizzare le sue qualità di sicurezza affidabilità e possibilità di ottimizzazione, con la dovuta convenienza. L’affidabilità è garantita da un set completo di funzionalità dedicate. Il dato che piacerà a chi decide gli acquisti in azienda saranno le prestazioni record a single socket, e la riduzione del costo di proprietà TCO con un risparmio Capex fino al 20 percento (rispetto a un Intel Xeon E5-2660 v4).  

AMD Naples
AMD prima Naples ora Epyc

Il sistema si presenta estremamente scalabile e flessibile con la possibilità di scegliere da 8 a 32 core con il supporto per due thread ad altre prestazioni per core. Ogni proposta AMD Epyc lascia sfruttare 8 canali di memoria, sulle proposte dual-socket sono supportati fino a 32 DIMM di memorie DDR4 su 16 canali.

Anche nell’ambito dell’offerta data center ovviamente AMD si affida a Infinity Fabric per le interconnessioni tra le cpu nei sistemi a doppio socket. Il successore di Hyper Transport per il dialogo tra i circuiti del processore e del chipset. Ora con la sua grande ampiezza di banda e sfruttando le possibilità di un’architettura open Infinity Fabric è chiamato al vero banco di prova: far dialogare in un data center i diversi processori di un medesimo cluster.  

Qui di seguito in tabella la lineup dei primi rilasci.

Model Core / Thread Base Freq. Max Boost TDP
EPYC™ 7601 32 / 64 2.2 GHz 3.2 GHz 180W
EPYC™ 7551P 32 / 64 2.0 GHz 3.0 GHz 180W
EPYC™ 7501 32 / 64 2.0 GHz 3.0 GHz 155/170W
EPYC™ 7451 24 / 48 2.3 GHz 3.2 GHz 180W
EPYC™ 7401P 24 / 48 2.0 GHz 3.0 GHz 155/170W
EPYC™ 7351P 16 / 32 2.4 GHz 2.9 GHz 155/170W
EPYC™ 7301 16 / 32 2.2 GHz 2.7 GHz 155/170W
EPYC™ 7281 16 / 32 2.1 GHz 2.7 GHz 155/170W
EPYC™ 7251 8 / 16 2.1 GHz 2.9 GHz 120W