CloudErp e CrmPaasProgettiSoftwareSoftware vendor

SAP Hana 2 e i Microservices, tutto quello che bisogna sapere

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

SAP TechED 2016 (Barcellona) – SAP Hana 2 e SAP Hybris con i Microservices disponibili anche in Europa. SAP affila le armi nell’era dell’API Economy. Il nostro approfondimento

SAP Hana 2 sarà rilasciata ufficialmente il 30 novembre 2016. E’ pronta la nuova piattaforma in-memory di SAP. Hana, come l’abbiamo conosciuta fino ad oggi, vedrà in SPS 12 (SPS sta per Service Pack Stacks) il suo ultimo ambiente, fino a maggio 2019, data oltre la quale sarà praticamente inevitabile entrare nel nuovo paradigma della digital transformation secondo SAP. Cosa significa però questo? A caldo, subito dopo l’annuncio, abbiamo svelato quali siano i principali benefici portati da Sap Hana 2.0, su tutti ricordiamo la possibilità di migliorare le applicazioni con l’intelligenza analitica integrata (algoritmi pacchettizzati pronti all’uso), su diverse tipologie di dati: testuali, spaziali, grafici e in streaming, con una più ampia integrazione di storage in tier (su più livelli).

Il passaggio a SAP Hana 2

Il passaggio a SAP Hana 2 non deve essere pensato come un must immediato per tutti, sarà da valutare in tempi brevi soprattutto per le aziende che si considerano veloci, pronte a supportare un cambiamento rapido, con un patrimonio di app pronte ad avvantaggiarsi dei benefici di upgrade senza soluzione di continuità (due per anno dicono gli executive di SAP, se non più frequenti, a partire da SAP Hana 2 SPS 00 di questo novembre), oppure disponibili a far girare applicazioni mission-critical già ora sulla nuova piattaforma, insieme a quelle nuove. Se si ha bisogno invece di un ambiente con una maintenance di largo respiro resta solido il supporto per SPS 12 (che non smetterà di avere le sue revisioni maintenance).

In ogni caso SAP Hana 2 è pronta da subito ad ospitare anche le applicazioni mission-critical, è anzi la solidità di Hana 2 il motivo per cui con la dovuta cautela vedremo solo più tardi l’evoluzione della proposta su S/4 Hana e Hana Cloud Platform. SAP Hana 2 inoltre sarà a breve seguito da SAP Hana 2 Express Edition che manterrà la possibilità di essere eseguito persino su un semplice laptop come in cloud sulle soluzioni pubbliche AWS e Azure, del tutto gratuitamente per applicazioni che usano fino a 32 Gbyte di memoria, anche installato anche su macchine virtuali, per un piccolo fee a pagamento quando si tratta di applicazioni oltre i 32 Gbyte. 

Come si passa a SAP Hana 2
Come si passa a SAP Hana 2

SAP garantisce di non rimuovere né disabilitare su Hana 2 nessuno degli elementi disponibili sull’architettura in corso, per questo si può parlare di piena continuità della proposta. Per quanto riguarda gli ambienti cloud, l’offerta attuale di Hana in Cloud, essa verrà di volta in volta portata su Hana 2. Hana è giù disponibile in public cloud su AWS attraverso SAP Cloud Appliance Library, oppure è accessibile tramite Sap Hana One Service nel marketplace AWS, oppure attraverso i cloud service provider certificati. 

SAP Hybris, un market place per i Microservices

Arriviamo ai Microservices legati alla proposta. Con il lancio di Sap Hana 2 arrivano in europa i servizi Sap Hana in cloud, che in pratica offrono i vantaggi delle tecnologie di advanced analytics su SAP Hana come una normale sottoscrizione di servizi in cloud. Vuole dire poter utilizzare i servizi pagando per un tot numero di chiamate alle API. SAP li chiama Microservices.
Essi permettono di sviluppare applicazioni di prossima generazione in modo veloce, senza bisogno di licenza dedicata, non solo, sono servizi consumabili da qualsiasi app  scritta utilizzando qualsiasi linguaggio di programmazione su qualsiasi piattaforma di sviluppo.

Alcune soluzioni già disponibili su Yaas Market
Alcune soluzioni già disponibili su Yaas Market

Al momento di questi Microservizi sono disponibili due tipologie, la prima per l’analisi testuale, la seconda per le analisi legate all’osservazione del pianeta; per esempio con i servizi approntati da ESA è possibile sfruttare immagini del pianeta in tempo reale, con i relativi storici, per esempio osservando il cambiamento della vegetazione. I servizi si sottoscrivono tramite SAP Hybris As A Service su SAP Hana Coud Platform.

Cerchiamo di inquadrarli ancora meglio. Lo sviluppo del software è in estrema accelerazione, ma soprattutto sta evolvendo. Si passa dalla necessità di utilizzare software chiusi (nel senso di completi per loro stessi, per la loro specifica funzione) al bisogno di sistemi in cloud in grado di dialogare in tempo reale con altri sistemi, magari anche solo per piccole e specializzate componenti.

Sono questi i microservizi come sono pensati da SAP, ideati naturalmente come soluzioni cloud-based perché lì è più facile svilupparli, consentire loro di scalare e perché dal cloud essi possono venire incontro meglio alle esigenze delle aziende. Sono microservizi software di estremo interesse proprio per la loro intrinseca ‘specializzazione’, che innestata nella app customizzata per le esigenze aziendali può portare frutto, ma il cui sviluppo richiederebbe troppe risorse interne per un unico specifico scopo.

C’è del valore aggiunto, SAP Hybris è un servizio aperto, costruito sulla base Paas di Cloud Foundry e i microservices sviluppati possono essere del tutto indipendenti da applicazioni SAP, perché la piattaforma è a disposizione di chiunque voglia sviluppare microservices anche sfruttando API standard. E’ un esempio di come sia possibile semplificare lo sviluppo di soluzioni nuove pronte a interagire su sistemi di vendor eterogenei.

Un affare non da poco. Gartner (a Barcellona in contemporanea si sta svolgendo il Symposium), parla di API Economy, una possibile strategia per abilitare la trasformazione di un’azienda 1-2-3.0 in un business davvero digitale (4.0) perché basato su una vera piattaforma. E’ questo il crinale: ci sono aziende stratificate e aziende invece la cui attività è concertata su un’unica piattaforma. Queste seconde potranno sfruttare il proprio ecosistema digitale e per loro la trasformazione sarà fluida. Per le prime, invece, qualsiasi mutamento di scenario potrebbe risultare drammatico.