CloudCollaborationSaasSoftware

Alti e bassi per il mercato della videoconferenza, dice IDC

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

C’è una crescita minima nel breve termine, ma anno su anno la videoconferenza fa segnare comunque un declino del 3,3 percento

Il bicchiere mezzo pieno per il mercato della videoconferenza e della telepresence è che il terzo trimestre 2015 ha fatto segnare un aumento del giro d’affari dello 0,8 percento rispetto al trimestre precedente, secondo le più recenti cifre di IDC, toccando quota 511 milioni di dollari. La parte mezzo vuota è che questo comunque non impedisce al mercato di segnare un -3,3 percento anno su anno. Meno incoraggianti sono le cifre del mercato in volumi: il numero di sistemi di videoconferenza è sceso sia trimestre su trimestre (-4,4 percento) sia anno su anno (-0,7 percento).

Un mercato quindi nel migliore dei casi piatto guardando ai numeri ma che in realtà, spiega IDC, al suo interno vive diverse dinamiche legate all’evoluzione tecnologica. “Continuiamo a vedere l’effetto combinato che i sistemi video a costi più bassi, le nuove offerte video basate su cloud e sul software e l’uso dei browser web per la collaborazione video in tempo reale stanno avendo nel cambiare in maniera drastica il modo in cui le soluzioni di videoconferenza si acquistano e si installano nelle aziende”, ha spiegato Petr Jirovsky, Research Manager Worldwide Networking Trackers di IDC.

Mitel MiCollab
Mitel MiCollab

IDC ha suddiviso il mercato della videoconferenza e della telepresence in quattro comparti. I sistemi di telepresence multi-codec hanno registrato nel terzo trimestre 2015 vendite per 33 milioni di dollari, pari a una flessione del 2,3 percento anno su anno. I sistemi di videoconferenza da sala restano la fetta di business più cospicua (348 milioni) e restano sostanzialmente stabili (+0,3 percento anno su anno). Le unità di videoconferenza personali hanno mosso 42 milioni di dollari e registrato una crescita del 21,9 percento anno su anno. È la parte infrastrutturale a calare costantemente (88 milioni di fatturato, -22,3 percento anno su anno) dopo gli investimenti fatti tempo fa e sulla spinta delle nuove soluzioni software e cloud.

In quanto a vendor la “top 3” vede largamente in testa Cisco con il 45,9 percento del mercato seguita da Polycom (22,8 percento) e Huawei (12,3 percento). Dei tre vendor Polycom è l’unica che vede calare il suo fatturato anno su anno (-18,1 percento) mentre crescono sia Cisco (+7,1 percento) sia Huawei (+10,1 percento).