CloudIaas

Open Telekom Cloud: anche DT ha il suo cloud pubblico

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Con Open Telekom Cloud l’operatore tedesco fa concorrenza a quelli americani, puntando sulla conservazione dei dati in Europa

Dopo Vodafone, anche Deutsche Telekom ha scelto il CeBIT per annunciare il suo servizio di cloud pubblico, denominato Open Telekom Cloud e destinato nelle intenzioni a conquistare utenti aziendali in tutta Europa, non solo in Germania anche se la localizzazione dei suoi server nella nazione tedesca è considerato un importante plus: i dati saranno infatti conservati seguendo “le stringenti norme tedesche sulla protezione dei dati”. Il nuovo servizio cloud viene anche considerato un elemento importante per raggiungere l’obiettivo di Deutsche Telekom di diventare il principale provider di servizi cloud per gli utenti business europei.

L’accento sulle norme che regoleranno la conservazione delle informazioni per Open Telekom Cloud è legato al fatto che Deutsche Telekom ritiene di stare entrando in concorrenza diretta con i grandi nomi americani. La strategia è quella di costituire una “alternativa europea” anche grazie a collaborazioni tecnologiche di stampo non proprio americano: Huawei, che non fa mistero di considerare l’Europa come il suo mercato preferenziale insieme alla Cina e che ha una strategia cloud ben precisa, contribuisce con hardware e competenze; T-Systems ci mette datacenter, rete e gestione; SAP è il primo partner software che farà parte del nuovo cloud.

open telekom cloud
Il datacenter DT di Biere

Open Telekom Cloud sarà ospitato nel datacenter che Deutsche Telekom ha a Biere, in Sassonia, e che insieme al sito gemello di Magdeburgo già ospita la gran parte dei servizi cloud dell’operatore tedesco. L’evoluzione del nuovo cloud è prevista come graduale e inizialmente concentrata su servizi di tipo IaaS: attraverso un portale i clienti potranno “prenotare” risorse IT di vario genere e vederle attive dopo pochi minuti.

I costi sono considerati concorrenziali. Una macchina virtuale Windows Server con due CPU e due GB di RAM costerà meno di 17 centesimi di euro l’ora, ancora meno (12 centesimi) un server Linux con due CPU e 8 GB di RAM. L’architettura del nuovo cloud pubblico è basata su OpenStack e l’offerta cloud comprende anche servizi di storage a blocchi, storage a oggetti, backup, bilanciamento del carico.