CloudNetwork

Cisco Business Critical Services, valore aggiunto ai servizi grazie all’AI

L’architettura IT delle aziende è in continua evoluzione e la Digital Transformation evidenzia il crescente divario tra l’expertise necessaria e quella realmente disponibile. Qui interviene la proposta Cisco Business Critical Services e High-Value Services

Intelligenza artificiale, machine learning, ma anche sicurezza, reti neurali e analytics predittivi sono tra i trend considerati di maggior peso da analisti ed esperti di settore. Sia perché possono abilitare le aziende ad incrementare il proprio business, sia perché le tecnologie IT ad essi collegati sono esse stesse occasione di business.

Lo conferma, tra le altre fonti, la ricerca 2017 Global Digital Transformational (DX) Leader Survey di IDC, che sottolinea però come tra le sfide più difficili da sostenere ci sia quella delle mancanze di competenze, cardine chiave per potere sostenere i cambiamenti che la Digital Transformation richiede. Secondo la ricerca si prevedono 6,3 trilioni di dollari in investimenti diretti per la trasformazione digitale nel periodo 2017-2020; sul totale 2,6 trilioni di dollari vengono preventivati esclusivamente in società di servizi di terze parti con esperienza nella trasformazione digitale.

A supporto di chi è chiamato nelle aziende a “disegnare” e percorrere i passi per cavalcare la Digital Transformation, Cisco propone una suite di servizi predittivi, inserita nel portafoglio completo in grado di dare al dipartimento IT pieno controllo sui processi. La suite è in grado di prevedere i guasti IT, ridurre i rischi e i costi di manutenzione, con analisi predittivie e preventive avanzate, ed è facilmente riconoscibile con il nome Business Critical Services e High-Value Services.

Chuck Robbins, prossimo Ceo di Cisco
Chuck Robbins, Ceo di Cisco

In occasione di Cisco Partner Summit 2017 a Dallas sul tema è sceso in campo Chuck Robbins, chief executive officer di Cisco: “Sfruttando l’intelligenza artificiale e il machine learning per rispondere alle problematiche IT critiche, i nuovi servizi Cisco permetteranno ai nostri clienti risparmiare tempo per concentrarsi sul crescente divario di talenti IT, e rimanere competitivi”. 

Si tratta di un portfolio in abbonamento, che supera i limiti delle offerte per la semplice ottimizzazione dell’IT, comprende sì analytics, automazione, analisi di conformità alla sicurezza, ma sfrutta AI e machine learning per ridurre gli errori umani e fornire informazioni essenziali che permettano di assegnare le corrette priorità all’infrastruttura e alle applicazioni e di automatizzare la soluzione delle problematiche di conformità e ripristino quando abbinato al portfolio adeguato di soluzioni di sicurezza.

I rilievi di unaricerca Cisco - Le aziende si aspettano le aziende dai servizi IT è la possibilità di colmare il gap dei talenti o delle competenze, l'accesso a expertise o funzionalità esclusive e la rifocalizzazione del personale interno su altre priorità.
I rilievi di una ricerca Cisco – Le aziende si aspettano dai servizi IT  la possibilità di colmare il gap dei talenti o delle competenze, l’accesso a expertise o funzionalità esclusive e la rifocalizzazione del personale interno su altre priorità.

I Servizi Tecnici di nuova generazione a valore aggiunto, Cisco High Value Services, prevedono un’offerta  integrata di analisi approfondite, onboarding, competenze e scalabilità per fornire servizi più proattivi e prescrittivi, per permettere ai clienti di ricavare maggior valore dagli investimenti IT.
Quindi per quanto riguarda il Software le funzionalità dei nuovi servizi includono il supporto multilivello enhanced e premium, e il supporto reattivo di livello base; Solution Support fornisce supporto centralizzato per hardware e software Cisco e per soluzioni di terze parti, dalla prima chiamata alla risoluzione.

Esso rappresenta in pratica l’offerta di servizi standard per i Catalyst 9K/DNA. Infine a livello di rete Cisco propone Technical Services (TS) Advantage. Si conferma a livello globale non solo a esternalizzare semplicemente la dotazione infrastrutturale aziendale, ma anche a demandare a chi può effettivamente mantenere il ritmo di aggiornamento crescente e alle capacità dei dispositivi di sfruttare AI e machine learning la migliore gestione possibile degli strumenti IT.

WHITE PAPER: Sei interessato ad approfondire l’argomento?  Scarica il whitepaper I segreti per un Data Center efficiente