CloudComputerLaptopMobilityWorkspace

HP t530 e HP mt21, thin client per i nuovi ambienti cloud

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

HP t530 e HP mt21 sono i due nuovi Thin Client presentati da HP in occasione di VMworld. Da scrivania o per la mobilità entrambi offrono a un prezzo molto contenuto un sistema di computing ideale per gli ambienti cloud

Si parla tanto di virtualizzazione e cloud computing, ma anche solo il semplice modello di erogazione di un desktop as a service è ancora poco praticato, e nelle nostre aziende ancora meno che all’estero. HP, in occasione di VMworld, ha presentato due nuovi modelli di Thin Client e Mobile Thin Client, che nascono proprio per offrire prestazioni molto vicine a quelle di un pc, ma con i livelli di sicurezza necessari per i nuovi ambienti di cloud computing.

HP t530
HP t530

HP t530 e HP mt21 (la versione mobile), questo è il loro nome, in verità fanno molto di più di quello che servirebbe per fruire di un servizio Daas, e consentono comunque un notevole risparmio prestandosi così per le loro caratteristiche a soddisfare un più ampio ventaglio di esigenze.

Proprio per la loro flessibilità d’uso sono pronti ad essere inseriti anche in contesti di lavoro in cui sono ancora presenti periferiche non recenti. Per esempio il modello HP t530 può includere ancora il connettore per la porta seriale e ovviamente di serie dispone di quello VGA. La piattaforma di riferimento base è AMD con la sua CPU dual core AMD GX-215JJ (fino a 2.0 GHz) e grafica Radeon R2E.

La proposta include diverse porte USB, USB-C, le seriali e la VGA come accennato, ma dispone anche di due DisplayPort. Il connettore per la rete è di livello GbE. Configurata in rete con il WiFi l’unità dispone di antenna interna ma può supportare l’utilizzo di un’antenna esterna per l’utilizzo per esempio quando la ricezione è difficoltosa.

Lo storage prevede la possibilità di sfruttare dischi fino a 512 Gbyte SSD con fino a 16 Gbyte di memoria. La nota positiva arriva dai sistemi operativi. Infatti con questo Thin Client HP offre sia Windows 10 sia Linux.

La proposta mobile HP mt21 si presta sia per un utilizzo soprattutto di servizi web e di app in cloud, sia come sistema di computing nelle grandi aziende, per esempio per interfacciarsi con i server. La base tastiera è in robusto alluminio, si tratta di una proposta con diagonale da 14 pollici, display con risoluzione FHD anti-glare, retroilluminato a LED.

HP mt21
HP mt21

La Cpu di base proposta è Intel Celeron 3865U a 1,8 GHz, con il supporto per WiFi AC, Bluetooth 4.2. HP rimarca l’autonomia fino a 15 ore grazie ai consumi minimi della proposta Celeron. La proposta prevede la possibilità di un’esperienza di produttività desktop grazie all’interfaccia USB-C che permetterà il collegamento di una docking station.

HP mt21 comunque include di serie a sua volta il connettore Ethernet, VGA, la presa Hdmi, una presa USB 3.1, lettore di schede SD. Tra i sistemi operativi disponibili per HP mt21 anche ThinPro/Smart Zero Core e Win 10 IoT Enterprise.

I prezzi di base sia per il modello mobile sia per quello da scrivania si aggirano tra 430 e 480 euro, la disponibilità di entrambi è ovviamente prevista anche in EMEA.