CloudCloud management

Gruppo FNM: con Sap Hana diamo il via al processo di trasformazione

Giornalista professionista dal 2000. Da 15 anni, Stefano si occupa di giornalismo Ict maturando competenze anche nel consumer electronics. Stefano ha iniziato la sua esperienza giornalistica nel 1996 presso la redazione economica di ItaliaOggi.

Augusto De Castro, direttore risorse umane, organizzazione e sistemi del gruppo FNM, incontrato durante l’ultimo Sap Forum 2017, ha spiegato in cosa consista questo processo di trasformazione e quali benefici da Sap

Il Gruppo FNM, quotato attraverso la sua capogruppo FNM, si sta trasformando in linea con lo sviluppo della mobilità collettiva. Augusto De Castro, direttore risorse umane, organizzazione e sistemi del gruppo FNM, incontrato durante l’ultimo Sap Forum 2017, ha spiegato in cosa consista questo processo focalizzando, punto per punto, la componente sistemi informativi e i risultati dello studio che il gruppo ha effettuato, volto alla definizione di un percorso evolutivo per il proprio portafoglio applicativo , spalmato su un orizzonte temporale di tre anni, da qui fino al 2019.

In particolare si tratta di rendere operativa l’ottimizzazione dei processi e la razionalizzazione dei sistemi, attraverso il replatforming (cloud) e il rinnovamento (obsolescenza tecnologica), la compliance normativa e la messa in sicurezza, la dematerializzazione e le nuove soluzioni (innovazione), oltre al contenimento costi. Il gruppo ha deciso di avviare un progetto con Sap, per Sap S/4 Hana, che rappresenta anche l’occasione per l’inizio del processo di trasformazione aziendale attraverso la tecnologia e, in particolare, l’infrastruttura tramite l’adozione di soluzioni in cloud. Secondo quanto ha affermato De Castro, questo era necessario al fine di un rinnovamento della infrastruttura obsoleta e consentirà così di innalzare il livello di adozione di trend tecnologici maturi per distribuzione e competenze tecniche sul mercato.

Augusto De Castro, direttore risorse umane, organizzazione e sistemi del gruppo FNM
Augusto De Castro, direttore risorse umane, organizzazione e sistemi del gruppo FNM

Al momento, il processo di trasformazione indirizza principalmente il sistema gestionale Sap Erp Ecc 6.0 del gruppo FNM, ma diventa abilitante per il trasferimento futuro su infrastruttura cloud based delle altre componenti Sap e degli altri applicativi del gruppo FNM. Si deve ricordare, infatti, che il gruppo FNM è composto da diverse linee di business: TPL (trasporto regionale ferroviario, trasporto pubblico su gomma), Reti e progettazioni (gestione e manutenzione infrastrutture ferroviarie, ingegneria e progettazione), trasporto merci, mobilità sostenibile (car sharing e mobility management), informatica ed energia (trasporto, elettrodotto).

De Castro è nel gruppo da inizio anno e uno dei suoi obiettivi è quello si occupa di trasformazione digitale. Il piano triennale che ha messo in atto il gruppo FNM tende, tra gli altri, all’evoluzione dei sistemi informativi gestionali. “Con la nuova versione Sap S/4 Hana abbiamo approntato un processo di trasformazione non solo tecnologica, ma volta a migliorare i processi della capogruppo e delle società controllate e partecipate. Per questo lo abbiamo messo su cloud e abbiamo scelto la Google Cloud Platform con l’obiettivo di rendere il web l’interfaccia degli utenti Sap che, attraverso l’evoluzione dei punti di lavoro, possano sposare funzionalità lavorative più efficaci, magari introducendo nuove funzionalità come la videoconferenza, le comunicazioni personali e i sistemi applicativi gestionali con interfaccia web”, ha spiegato.

In sostanza, il percorso di implementazione porterà una ventata di semplificazioni, innovazioni del parco applicativo, standardizzazione delle interfacce dei servizi web, miglioramento dell’accessibilità dei servizi e la loro user friendliness incrementando le funzionalità in modalità tale da renderle in mobilità per offerte all’utenza più chiare, complete e affidabili. Inoltre, è prevista una valorizzazione del patrimonio informativo, la dematerializzazione dei flussi cartacei endogeni, come il protocollo, ed esogeni, come l’albo fornitori, le fatture passive ecc.; colmare i gap di conoscenze e competenze sul sistema attraverso attività di formazione agli utenti e di allineamento della documentazione di supporto. De Castro spiega che questo processo di innovazione di processo finirà a luglio 2018 e poi partirà il processo di trasformazione digitale del personale.