CloudIaasPaas

Fujitsu Cloud Service K5, piattaforma al servizio della digital transformation

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Fujtsu Cloud Service K5 è una soluzione Iaas e Paas pensata per le aziende che desiderano accelerare i processi di sviluppo applicativo e di digital transformation. Punto di forza l’approdo su OpenStack in alternativa al software proprietario

Cloud Service K5 è una piattaforma Fujitsu per le aziende che desiderano portare in cloud la propria infrastruttura applicativa tradizionale, innalzando allo stesso tempo il livello di efficienza, nei processi con la garanzia di avere a disposizione migliori strumenti di collaborazione e sviluppo, ma senza rinunciare a continuare a utilizzare gli strumenti di lavoro che si è già abituati a sfruttare. Il servizio cloud proposto dal gigante nipponico supporta OpenStack, VMware e gli stacks bare metal ed è modulare, consente quindi una transizione delle app legacy in cloud come anche l’integrazione con applicazioni native in cloud.

Si tratta di un’offerta per sua natura sia Iaas, sia Paas, che permette l’integrazione degli ambienti tradizionali in cloud e concilia lo sviluppo più rapido di applicazioni affidabili direttamente nel nuovo ambiente. Su K5 si trovano gli strumenti per sviluppare applicazioni native in cloud, che nel gergo Fujitsu sono chiamate Fast IT, ma si possono abilitare le proprie installazioni tradizionali – cosiddette Robust IT – a funzionare integrate con le prime. E, sfruttando le potenzialità di MetaArc – di cui K5 è elemento costituitivo – far leva su consegna e gestione multi-cloud automatiche, estese a tutte le piattaforme cloud più popolari.

Fujitsu Cloud K5
Fujitsu Cloud K5

Con MetaArc che permette il rapido sviluppo di applicazioni fast-track e portando la piattaforma di sviluppo in cloud, K5 rende possibile la digitalizzazione dei servizi IT aziendali preesistenti e l’integrazione con quelli nuovi in un ambiente IT effettivamente ibrido.
Ne beneficiano le capacità aziendali di effettuare test più rapidamente e introdurre nuovi servizi sul mercato, riservandosi di rinunciare a progetti inefficienti senza dover sacrificare risorse e tempi eccessivi. E i nuovi sistemi possono funzionare sia su cloud pubblico, sia negli ambienti privati dei clienti. La migrazione automatica e il rilascio di applicazioni con il supporto di piattaforme cloud on-premise e off-premise è valore aggiunto portato dalla recente acquisizione di UShareSoft.

Cloud Service K5 - Le  Potenzialità
Cloud Service K5 – Le Potenzialità

Fujitsu con questa scelta ha virato dal proprio software proprietario verso un’architettura open-source, basata su OpenStack. Da un lato questo consente di ridurre i costi complessivi, dall’altro apre la piattaforma all’integrazione di strumenti open di altri vendor. Riguardo i benefici economici e strategici Fujtsu evidenzia la riduzione dei costi tipici di una scelta vendor lock, grazie al supporto per OpenStack basato sui Service Level Agreements (SLA – accordi sul livello di servizio) e crediti di servizio calcolati dal momento in cui sorge un problema, una possibilità che distingue K5 dalle altre offerte.

Cloud Service K5 viene offerto in public cloud, in hosted privato, dedicato e nella formula dedicated on-premise, ma resta sempre la medesima architettura in tutte le offerte. E Fujitsu sta già trasferendo oltre 640 sistemi aziendali e più di 13,000 servizi su K5. Dal punto di vista dell’offerta geografica la piattaforma Cloud K5 può essere utilizzata come cloud privata sia su centri di elaborazione dati on-premise o ospitati da Fujitsu, sia come cloud pubblico con supporto per il virtual pivate cloud. k5 è già operativo in Giappone, Fujitsu introdurrà il primo centro europeo in Gran Bretagna nel mese di luglio, seguito da Finlandia a ottobre, Germania a novembre e Spagna all’inizio del 2017, seguiranno i centri di elaborazione dati K5 a Singapore, in Australia e negli Usa.