CloudDatacenter

Francoforte, la scelta di Equinix e OVH per nuovi data center

Direttore responsabile di Silicon, ITespresso, ChannelBiz e Ubergizmo dalla nascita, ama analizzare le dinamiche del mercato IT e le strategie dei vendor. Scrive da più di vent’anni di tecnologie, acquisizioni, hardware e software. Modera convegni e seminari. In passato ha diretto Techweekeurope, Gizmodo, Vnunet, PC Magazine e PC Dealer, iniziando il percorso professionale a Computerworld Italia dopo la laurea.

Cuore delle banche e della finanza europea Francoforte diventa hub prediletto per i data center in co-location. Equinix e OVH vi apriranno due data center entro l’estate

Si espandono Equinix e OVH in Europa, entrambe aprendo nuovi data center che rafforzano la loro presenza sul mercato. Entrambe scegliendo Francoforte, città diventata a livello europeo un hub molto importate per i cloud provider.
Non è un caso che l’espansione sul mercato europeo trovi in questa città tedesca, uno dei principali centri finanziari e bancari europei, il luogo dove ubicare i data center per soddisfare le esigenze dei mercati oltre ai comparti commerciali e manifatturieri, gestendo il dato laddove viene raccolto e analizzato, nell’ottica di “digital edge, per dare risposte più veloci e puntuali che aiutino il business, stando vicino al business stesso.

Equinix IBX Data Center
Equinix IBX Data Center

Equinix aprirà questa estate  il suo data center IBX battezzato FR6 all’interno del Campus Klever, garantendo connettività a bassa latenza per soddisfare le richieste di applicazioni data-intensive.
Il campus, che è uno dei più vasti di Equinix, con più di 400 carrier da 70 paesi, è uno dei più interconnessi a livello europeo ed è una ponte tra est e ovest fornendo accesso ai cinque continenti con una latenza inferiore agli 8 ms. La prima fase del progetto coinvolgerà un’area di 72.000 mq,  con 6.600 mq in co-location e impegnerà Equinix con un investimento di 92 milioni di dollari portando a 175 i data center dell’azienda a livello mondiale (nel 2017 sono stati aperti data center anche ad Amsterdam, San Jose, Washington, Sao Paulo) .

OVH
L’headquarter di OVH

OVH, dal canto suo, aggiungerà alla sua rete di 20 data center in quanttro continenti il suo primo data center tedesco operativo da fine luglio, dando la possibilità già ora di testare la sua offerta Discovery nella nuova infrastruttura, al costo di 50 euro al mese. Una modalità che permette ai clienti di impostare dei Poc reali valutando i servizi offerti e avviare progetti di trasformazione digitale. Cosi facendo il sito di Francoforte si affianca al data center di Limburg, nei Paesi Bassi, e si  accoda agli investimenti fatti nel 2016, con l’apertura di  data center in  Australia, Singapore e Polonia.

Molte sono le aziende che stanno valutando di usufruire dei servizi negli hub di Francoforte, proprio per la loro centralità rispetto ai luoghi di business. La società di ricerca GFK sta approntando il suo processo di trasformazione digitale proprio scegliendo come hub IT il sito di  Equinix dove  porterà tutti i dati Emea entro il 2018. Si affida allo stesso hub anche la Borsa Tedesca, per capacità di storage, connettività, sicurezza e compliance alle normative.  

WHITE PAPER: Sei interessato ad approfondire l’argomento?  Scarica il whitepaper: “Il Software al centro del Data Center”