CloudData storageDatacenterOfficeProgettiSicurezzaSoftwareSoftware vendorStorage

Acronis Backup 12.5, come salvare i dati e ripristinarli nell’era ransomware

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

Acronis Backup 12.5 è disponibile nella versione Standard e Advanced e licenziato a seconda degli scenari di utilizzo, per workstation come per le VM e le app in cloud. Supportato anche il backup su nastro e il backup Oracle granulare

Acronis Backup 12.5 è l’ultima versione del software per la copia e la sicurezza del dato, non solo per la singola workstation, ma per server, infrastruttura NAS, per il cloud e il data center.

Lo scenario attuale prevede in qualsiasi realtà la presenza di molteplici dispositivi endpoint, in quelle più organizzate un’infrastruttura ibrida e quindi l’esposizione alle minacce su una superficie più estesa. Sempre più aziende utilizzano almeno un servizio cloud e devono pensare quindi a una strategia di protezione del dato più articolata.  Acronis Backup 12.5 è una delle soluzioni software più semplici ma complete pronta da utilizzare in tutti i contesti e in grado di prevedere diversi contesti di utilizzo.

Per questo è proposto in due versioni Standard e Advanced e licenziato a seconda degli utilizzi: per server (fisici o per i relativi carichi di lavoro in cloud), gli host virtuali e le virtual machine, i server con il sistema operativo Windows Server Essentials, le workstation (i client dell’ufficio Windows e Mac, ma anche i tablet), e infine è disponibile una licenza specifica per Office 365 in grado di mettere al sicuro le caselle di posta Office 365 (Mail, Contatti, Calendari, Attività). 

La versione Advanced, alla versione Standard – che comprende l’immagine del disco, il supporto storage per dischi, NAS, SAN e Acronis Cloud Storage, l’utilizzo della consolle Web Touch Centralizzata, Acronis Active Protection e Dashboard personalizzabili – aggiunge le funzionalità di deduplica, il supporto per le unità a nastro, gestione dei gruppi, l’accesso per policy basato sui ruoli aziendali, report e supporto per le operazioni di backup esterne all’host.

Acronis Backup - la funzionalità di Recovery
Acronis Backup – la funzionalità di Recovery

Chi sceglie la versione Standard finalmente può scalare a quella Advanced senza soluzione di continuità, con il semplice upgrade delle chiavi di licenza ma senza reinstallare un altro software. 

I punti di forza della nuova release sono da ritrovare nella massima flessibilità delle piattaforme supportate: Windows, Office 365, Azure, Linux, Mac OS X, Oracle, VMWare, Hyper-V, Red Hat Virtualization, Linux KVM, Citrix XenServer, iOS e Android, e nelle nuove funzionalità in evidenza, di cui alcune specifiche proprio per gli ambienti virtualizzati e in cloud o per i data center con ancora unità a nastro.

Per esempio sono ora supportati sei hypervisor, per offrire il massimo supporto in caso di migrazione, sono consentiti snapshot SAN per ridurre l’utilizzo di risorse hypervisor, Oracle è supportata, e Acronis Backup 12.5 automatizza il ripristino bare-metal mentre consente il controllo remoto dei boot media per ridurre tempi e costi di recupero del sito remoto. 

Acronis Backup 12.5 - Come interviene il software per ripristinare i file danneggiati da WannaCry
Acronis Backup 12.5 – Come interviene il software per ripristinare i file danneggiati da WannaCry

Per quanto riguarda il problema ransomware Acronis Backup ha lavorato su due fronti: prima riducendo e semplificando le possibilità di ripristino con Instant Restore , e poi con Acronis Active Protection per arrestare un attacco in corso interrompendo qualsiasi attività su un’unità. Quando si lavora con le VM, invece, spetta ad Acroni vmFlashback permettere il rapido recupero delle macchine virtuali.