CloudDatacenter

Da Brocade novità hardware e software per i datacenter

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Brocade presenta nuovi switch SLX e alcune suite per l’automazione delle reti, basate su StackStorm

Brocade prosegue sulla strada del networking “elastico” per gli ambienti datacenter che ha inaugurato tempo fa con nuovi dispositivi della serie SLX e con lo sviluppo della piattaforma Workflow Composer. Dopo il recente rilascio del router SLX 9850 ora arrivano tre nuovi switch per datacenter e, lato software, alcuni moduli definiti Automation Suite perché abilitano funzioni di automazione nella gestione della rete collegandosi a Workflow Composer.

Le suite si basano sul progetto open source StackStorm per l’automazione della rete, come tutto Workflow Composer. Ne sono state lanciate tre, denominate Network Essentials, Data Center Fabrics e Internet Exchange Points. La prima comprende funzioni di automazione per i compiti più comuni nella gestione della rete, mentre le altre due sono più specifiche: le funzioni coperte sono le medesime (provisioning, troubleshooting e intervento sui malfunzionamenti) ma declinate in un caso per le reti dei datacenter e nell’altro per quelle degli Internet Exchange Point.

L’obiettivo delle tre suite è offrire elementi di base per l’automazione (workflow, servizi, sensori, azioni e regole) che si possono usare così come sono forniti, quindi anche da aziende che non dispongono di risorse e skill specifici in campo automazione. I componenti delle suite si possono però anche personalizzare, quindi fare da base per costruire o personalizzare workflow specifici se si hanno le competenze adeguate o man mano che le si sviluppano.

L'architettura di Workflow Composer
L’architettura di Workflow Composer e delle sue suite

Lato hardware le novità sono costituite dagli switch SLX 9140, 9240 e 9540. I primi due sono destinati a reti leaf-spine in cui SLX 9140 fa da leaf switch grazie a 48 porte 25 GbE per la connessione ai server e alle sei porte 100 GbE per la connessione a monte. Il Brocade SLX 9240 ha il ruolo di spine switch e dispone di 32 porte 100 GbE. Entrambi dispongono di un ASIC programmabile che permette a Brocade di aggiornarli rapidamente con nuove funzionalità.

Lo switch Brocade 9540, infine, è un dispositivo “edge” che dispone di 48 porte 10 GbE e di sei porte 100 GbE, è destinato in particolare alle architetture di interconnessione di datacenter, al posizionamento come dispositivo di edge WAN o all’installazione negli Internet Exchange Point.

Disponibilità prevista ad aprile 2017 per i nuovi switch, mentre c’è da aspettare solo il prossimo febbraio per le nuove suite di automazione, che prima saranno disponibili in una versione preliminare.