CloudSaas

Clouditalia su Noitel Italia, il valore dell’accordo

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

Clouditalia, provider TLC e cloud diventa anche Operatore Mobile Virtuale grazie all’acquisizione di Noitel, e propone un modello cloud vicino alle nostre aziende, con un’offerta sartoriale e professionale

E’ una tipica operazione di takeover quella concordata tra Clouditalia, provider italiano di servizi di TLC e cloud computing, e Noitel Italia, un operatore mobile virtuale sulla rete TIM. E con l’acquisizione del 100 percento delle quote di Noitel, Clouditalia diventerà a sua volta un Operatore Mobile Virtuale (MVNO). 

Clouditalia è una realtà di circa 250 dipendenti, 150mila clienti e 200 partner (ha chiuso i conti 2016 con 119 milioni di ricavi) che opera come provider italiano di servizi di telecomunicazioni (voce, dati e progetti su misura) e cloud computing dedicato alle PMI italiane. Dispone di una rete in fibra ottica di oltre 15.000 Km, si affiancano collegamenti in ponte radio con una dorsale a 100 GB. L’infrastruttura comprende anche tre Data Center di ultima generazione (Arezzo, Roma e Milano) collegati in Disaster Recovery.

Marco Iannucci - AD CloudItalia Telecomunicazioni
Marco Iannucci – AD CloudItalia Telecomunicazioni

E anche la realtà acquisita, Noitel Italia, si presenta all’appuntamento con i conti in regola e un modello di business virtuoso. Ha chiuso il 2016 con ricavi pari a 4,4 mln di euro e un Ebitda di 300mila euro.

L’attuale amministratore delegato Andrea Perocchi continuerà a guidare la società che ha qualificato la propria offerta su oltre 35mila clienti sia con i servizi di telecomunicazioni verticali, di alto livello, sia con i servizi di telefonia mobile per voce e dati con SIM e tariffe personalizzate, proponendosi quindi come esempio di MVNO, ma nel tempo arricchendo anche la propria offerta con servizi legati a Internet of Things, in ambito security, telemonitoraggio e telecontrollo.

Andrea Perocchi - AD Noitel Italia
Andrea Perocchi – AD Noitel Italia

Il portafoglio dell’offerta Noitel inoltre prevede anche la proposta di connettività Internet via satellite fino a 30 Mb in download e 6 Mb in upload, e servizi di video broadcasting per il mercato B2B.

Perocchi legge l’acquisizione della sua azienda come: “…un’importante possibilità di crescita per noi in un grande gruppo per consolidare ed espandere il business lavorando insieme a nuove strategie sul mercato con maggiore forza ed entusiasmo, migliorando l’offerta verso un futuro in mobilità sempre più veloce e digitale”.
Il valore dell’acquisizione per Clouditalia si lega da un lato a una proposta sartoriale anche per i clienti più piccoli, quindi adeguata alla conformazione del nostro tessuto economico, dall’altro alla possibilità di offrire soluzioni applicative in cloud con una rete proprietaria, sfruttando tecnologie SDN, in via di implementazione. Clouditalia ne garantisce la possibilità di gestione in mobilità 

L’accordo sarà perfezionato entro la metà di agosto 2017, e comprende anche l’acquisizione dei 250 punti vendita Noitel, con la relativa rete di partner, per Clouditalia si tratta di integrare ed estendere la propria rete e veicolare la proposta dei servizi Cloud.

Noi vi leggiamo una possibilità in più, l’integrazione tra il modello di business come operatore virtuale e propositore di una proposta Saas integrate è forse una delle possibilità, poche, di contrastare effettivamente e in modo capillare al servizio delle realtà più piccole, la sfida cloud dei più grandi.