CloudCollaborationDatacenterEnterpriseFisco e FinanzaSoftware

Cisco, un trimestre in crescita

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Il primo trimestre dell’anno fiscale 2016 si chiude con un +3,6 percento per il fatturato. Ancora meglio gli utili, cresciuti di un terzo anno su anno.

Si è chiuso un trimestre positivo per Cisco, che ha portato a casa un fatturato di 12,7 miliardi di dollari pari a un +3,6 percento rispetto allo stesso trimestre dell’anno scorso. Una crescita che è ancora maggiore per l’utile, salito del 33 percento anno su anno e arrivato a quota 2,4 miliardi di dollari.

In questo sviluppo complessivo si segnala in particolare la buona salute del segmento collaboration: ha registrato una crescita anno su anno del 17 percento ed è attualmente la terza linea di business dell’azienda per fatturato, con 1,1 miliardi nel trimestre considerato. La parte più rilevante del giro d’affari Cisco è ancora la parte switching con 4 miliardi di fatturato nel trimestre: anch’essa ha registrato una crescita (+5 percento). Segue la parte NGN Routing con 1,8 miliardi e una flessione dell’8 percento.

La distribuzione del fatturato Cisco nel trimestre
La distribuzione del fatturato Cisco nel trimestre

Buone notizie vengono dal segmento dei datacenter: il giro d’affari ormai è cospicuo (859 milioni nel trimestre) e la crescita nel periodo è stata del 24 percento. Bene anche wireless e sicurezza, due comparti cresciuti entrambi del 7 percento.

Il commento di Cisco sui risultati del trimestre è in ogni caso positivo. Il CEO Chuck Robbins ha commentato che la strategia dell’azienda si conferma corretta e che la società sta investendo negli elementi che le consentiranno di crescere anche in futuro. In particolare ha sottolineato l’importanza delle partnership realizzate di recente, da quella con Ericsson a quella con Inspur, come fonti di diversi punti percentuali di crescita nei prossimi anni.